testata Voce registrata di Freud area riservata inglese animate
trasp

 

ISTITUTO DI TRAINING - Valutazioni, prova finale e attestato


Valutazione

Dopo il superamento della Seconda Selezione, l'Istituto di Training ha l'impegno di seguire e valutare il Candidato nel suo percorso di formazione e attua tale impegno tramite:

  • il parere periodico dei supervisori, che riferiscono del candidato, almeno una volta all'anno e ogni volta che sia opportuno;
  • il parere dei docenti circa il profitto, l'assiduità e la partecipazione ai corsi e alle attività scientifiche;
  • la verifica del colloquio annuale di fine anno (basato anche su elaborati scritti che il candidato è tenuto a produrre durante l'anno di corso) che condiziona il passaggio all'anno successivo.

L'Istituto conserva la documentazione delle valutazioni intermedie sino al passaggio del Candidato a Membro Associato.


Prova finale

Il Candidato che ha terminato con profitto la frequenza dei corsi e che ha concluso le due supervisioni di due casi clinici può chiedere di accedere alla valutazione conclusiva.

Il Candidato è tenuto a presentare la domanda, il curriculum vitae et studiorum aggiornato, il certificato del proprio analista personale sui tempi dell'analisi, ed una relazione scritta su ciascuna delle due analisi condotte in supervisione. La relazione deve essere in grado di mostrare che il Candidato ha acquisito un assetto interno e strumenti psicologici psicoanalitici. Elementi di valutazione sono la capacità di costruire e mantenere il setting analitico, fondato sulla sospensione dell'azione e del giudizio, il riconoscimento e l'utilizzazione del transfert e del controtransfert, la qualità e il significato dinamico delle interpretazioni, la risposta del paziente all'analista, il percorso e l' efficacia terapeutici, la trasparenza comunicativa e la coerenza espositiva e argomentativa dello scritto.

Se la documentazione appare sufficiente, il candidato è ammesso alla discussione teorico-clinica, con i Docenti dell' Istituto di Training, dei casi presentati.

In caso di giudizio negativo, il candidato ne verrà informato motivatamente insieme alle indicazioni di quali procedure e supplementi di formazione dovrà attivare per poter superare le insufficienze riscontrate. La domanda potrà essere ripresentata quando il candidato avrà ottemperato alle indicazioni ricevute. La domanda può essere ripresentata non prima di un anno e solo per due volte.

Allo scadere di questo termine bisogna considerare definitivamente esaurita la possibilità di acquisire una formazione.


Attestato

Terminato il training e superata la prova finale, il Candidato avrà il titolo di Psicoanalista, diverrà Membro dell'International Psychoanalytical Association (IPA) e Membro Associato dell'AIPsi. Riceverà inoltre l'attestato della avvenuta abilitazione all'Esercizio della Psicoterapia.

Edipo e la Sfinge


Associazione Italiana di Psicoanalisi, Via di Priscilla 128, 00199 Roma