L'AIPsi, Associazione Italiana di Psicoanalisi - componente dell'International Psychoanalytical Association - sostiene l'appello degli scienziati italiani contro la soppressione dell'evoluzionismo dai programmi della scuola media.

La scelta di eliminare le teorie evolutive dai programmi scolastici di base non è solo - come affermano giustamente i nostri maggiori scienziati - causa di una grave lacuna della conoscenza; ma è anche un regresso del funzionamento globale della mente, poiché elude uno dei tre grandi "insulti narcisistici" che - secondo il pensiero psicoanalitico freudiano - l'uomo ha dovuto subire da parte della scienza nel corso della storia: non essere il centro dell'universo; non discendere direttamente da dio; non essere neppure padrone del suo proprio 'io', essendo condizionato dalle forze inconsce.

Le ferite narcisistiche, si sa, sono dolorose, ma fanno maturare; mentre le illusioni megalomani alimentano autarchicamente l'autostima, al prezzo esorbitante di sacrificare il riconoscimento della realtà.